Archive for Genova Città dell’Inno Nazionale

Lettera aperta al Comune di Genova per Genova città dell’Inno Nazionale

All’Attenzione del
Egr, Sig. Sindaco di Genova
Dott. Prof. Marco Doria
Piazza Dante 10
16121 Genova

All’Attenzione del
Gent. Sig.Assessore alla Cultura ed al Turimo
Dott.sa Carla Sibilla
Piazza Dante 10
16121 Genova

All’Attenzione del
Gent. Sig. Assessore alle Scuole
Dott. Prof. Pino Boero
Piazza Dante 10
16121 Genova

p.c.
All’Attenzione del Gruppo Consigliare
“Il Popolo delle Libertà”
del Consiglio Comunale di Genova
Piazza Dante 10
16121 Genova

Read more

GENOVA CITTA’ DELL’INNO NAZIONALE – CI SIAMO

Apprendiamo da “Repubblica Genova” che il Sindaco Marco Doria oggi ha annunciato che sarà posta in discussione al Consiglio Comunale della settimana prossima la mozione Balleari su Genova Città dell’Inno Nazionale che il Primo Cittadino ha detto di sentirsi di condividere rappresentando un dato di fatto nella nostra storia.

Read more

Il Giornale della Liguria – 26 Febbraio 2016

Il Giornale della Liguria - 26 Febbraio 2016

Il Giornale della Liguria – 26 Febbraio 2016

INNO NAZIONALE – Lettera aperta alla Fondazione Alleanza Nazionale

In data odierna abbiamo appreso che la raccomandata che l’Associazione aveva anticipato alla Fondazione Alleanza Nazionale a mezzo del form del sito è stata rifiutata. Come precisato nella lettera raccomandata che è stata respinta e nella comunicazione in formato elettronico trasmessa a suo tempo, si tratta di una lettera aperta. Per ragioni di etichetta attendevamo l’esito della corrispondenza cartacea a pubblicarla, il fatto che il destinatario l’abbia rifiutata per motivi a noi non noti, non toglie il carattere pubblico della lettera che riportiamo integralmente di seguito. L’indirizzo della sede della Fondazione Alleanza Nazionale è tratto dal sito della Fondazione stessa ed è, per tanto, da ritenersi esatto.

Read more

Con UNICEF nel nome di Balilla

Conoscere Genova Onlus è onorata di aver potuto partecipare alla cerimonia per l’anniversario di fondazione di UNICEF che il Comitato Genovese dell’ONU dei bambini ha voluto dedicare al ricordo di Balilla. Il Presidente della nostra Associazione, Francesco Ristori, si è trovato alle 9 dell’11 Dicembre davanti alla Prefettura di Genova insieme a circa 250 ragazzi delle scuole genovesi e con loro, le loro docenti, il Presidente ed i volontari di UNICEF Genova, scortati da agenti della Polizia Municipale lungo il percorso, è andato a rendere omaggio alla statua di Balilla. La cerimonia si è conclusa poi nel foyer del Teatro Carlo Felice dove il Coro dell’International School of Genoa ha intonato l’Inno di UNICEF ed il Presidente UNICEF Franco Cirio ha consegnato ai ragazzi copia della Convenzione dei Diritti del Fanciullo quale moderno sasso per difendersi dagli oppressori.

Conoscere Genova si complimento con il Coro dell’International School e con i giovanissimi musicisti della Scuola Daneo che hanno aperto il lungo corteo.

IL 10 DICEMBRE A PALAZZO DUCALE PER PARLARE DELL’INNO NAZIONALE

L’Associazione Culturale Conoscere Genova Onlus, da sempre impegnata nella valorizzazione di Genova come città dell’Inno Nazionale, promuove presso la Sala Borlandi di Storia Patria a Palazzo Ducale, nell’anniversario della prima esecuzione pubblica dell’Inno di Mameli, una conferenza su Genova e l’Inno Nazionale tenuta dal Presidente dell’Associazione Francesco Ristori. L’appuntamento è il 10 Dicembre alle ore 17 nella sala conferenze che si affaccia sul cortile minore di Palazzo Ducale.


Il 10 Dicembre 1746 la Madonna apparve a Fra Candido Giusso assicurando la liberazione di Genova, da allora la città ogni anno sale a sciogliere il voto alla Madonna per la protezione accordata alla città. Il 10 Dicembre 1847, proprio in occasione della cerimonia di scioglimento del voto, circa 20mila patrioti salirono in Oregina in corteo dal Parco dell’Acquasola ed intonarono per la prima volta in pubblico il “Canto degli Italiani” che sarebbe poi divenuto l’Inno della Repubblica Italiana. Scritto dal genovese Goffredo Mameli, musicato dal genovese Michele Novaro, il Canto degli Italiani (il cui originale è custodito all’Istituto Mazziniano di Via Lomellini) è una forte espressione di quei valori che hanno fatto e fanno dell’Italia una grande nazione.
Celebrare questo anniversario sarà anche l’occasione per ricordare altri avvenimenti che hanno reso in qualche modo Genova cuore del risorgimento italiano.
Read more

Il Socio don Giacomo lascia Oregina

L’Associazione Culturale Conoscere Genova ha presenziato con le proprie insegne, domenica 27 Settembre 2015 alle ore 10.30, alla Santa Messa nella quale il Parroco Giacomo Casaretto (socio di Conoscere Genova) si è congedato dalla comunità parrocchiale per iniziare altrove una nuova missione sacerdotale. L’Associazione è grata a don Giacomo per l’appoggio che, fin dall’inizio nell’ormai lontano 2008, ha dato all’attività di Conoscere Genova per la valorizzazione della storia di Oregina anche connessa con l’Inno Nazionale Italiano.

Read more

Siam pronti alla vita? Non si può riformare l’Inno di Mameli

Il Presidente dall’Associazione Culturale Conoscere Genova Onlus, Francesco Ristori, in relazione alla cerimonia inaugurale di Expo Milano 2015, sottolinea che, per quanto sia bellissima l’immagine di giovanissimi che cantano “siam pronti alla vita” in occasione di un evento dedicato al cibo come “energia per la vita”, non si può alterare l’Inno di Mameli ed espungere dal testo la parola “morte” senza venir meno al necessario rispetto ed onore per la memoria di quanti, cantando il Canto degli Italiani, hanno proclamato il loro spirito di servizio ai valori di libertà e di patria che, effettivamente, molti di quei patrioti hanno poi pagato con la vita.

Genova è città dell’Inno Nazionale

Oggi anche Rai Storia ha sottolineato che il luogo del nostro Inno è Genova. Importante che la Televisione di Stato sottolinei questo importante aspetto che ci si dimentica spesso. Spiace che l’attuale Signor Ministro della Difesa e nostro concittadino On. Roberta Pinotti, appena rieletto al Senato abbia presentato un disegno di legge per valorizzare doverosamente questo aspetto storico per poi ritirare la proposta in un paio di giorni come se onorare la storia della propria città, e, soprattutto, un simbolo della nostra Repubblica sia stato un errore. Speriamo che il Governo Renzi ed il Presidente Mattarella intraprendano iniziative per fare ciò che il ritiro di questo disegno di legge fino ad ora non ha permesso.

OREGINA – L’Associazione rinuncia alla lapide sull’Inno Nazionale

L’Assemblea dei Soci, su proposta del Presidente, stante la situazione attuale della pratica ed il silenzio del Comune di Genova relativamente all’istanza di accesso ai documenti relativi al monumento ai Mille, pur con la consapevolezza di aver ragione e che un eventuale azione amministrativa porterebbe all’annullamento della delibera della Giunta Comunale di diniego dell’autorizzazione alla collocazione della lapide, al solo fine di mantenere rapporti sereni e distesi con la Civica Amministrazione, delibera la RINUNCIA AL PROGETTO DELLA LAPIDE ALL’INNO NAZIONALE IN PIAZZA OREGINA.

Read more